mercoledì, agosto 30, 2006

Guilty

Chi è colpevole, se sottoposto a giudizio, reagisce sempre con inusitata violenza.

La prova

La prova circostanziata non fa parte, nei fatti, dell'ordinamento giuridico italiano. In ogni caso, non è basilare ai fini del giudizio.
I processi dei tribunali non svelano la verità, la costruiscono.

Giudici

I Giudici: corrotti, mendaci, vigliacchi, incompetenti. Inquisitori senza scrupoli del ventunesimo secolo.

Giustizia?

La "giustizia" italiana è un rullo compressore sotto il quale schiacciare chi non ha aderenze.

domenica, agosto 27, 2006

I pianeti di Maria Morganti (articolo di Talos)

La sensitiva e ricercatrice Maria Morganti, fondatrice dell’associazione socio-culturale La Corona, nel 2001, dopo essere entrata in comunicazione mentale con alieni Beta, accennò a nuove malattie e a nuovi virus che si sarebbero diffusi negli anni a venire. La cronaca recente purtroppo ha confermato quelle previsioni, con la continua proliferazione di patologie (A.I.D.S., ebola, S.A.R.S., influenza aviaria, morbo di Morgellons…).

La signora Morganti ha ricevuto altre “soffiate cosmiche”, come ama definirle, in merito a fenomeni astronomici. Nel libro intitolato Le sezioni binarie del settimo parallelo, pubblicato nel giugno 2006, leggiamo un passaggio interessante: “Ci sono pianeti di tante grandezze e forme, ma ciò che mi incuriosì nella prima apertura conica, dietro il nostro sole, furono due sfere che contengono due pianeti, li ho denominati i pianeti 2 M, come le iniziali del mio nome e cognome. Essi apparvero come custoditi da una membrana e avvolti da fasci di luce. Ognuno di loro ha parecchie orbite e ruotano tutti e due in senso orario, come facessero un giro con la forza gravitazionale. Mi disse Neuronice (1): “Vedi, questi viaggiano in coppia per vie parallele, ce ne sono in abbondanza, noi li chiamiamo gli “Occhi del Creatore” ed è un bene che ce ne siano ancora molti. La loro funzione è di formare un codice per l’allineamento dei planetoidi e di modificarne le loro strutture… Guarda i due gemelli, sono sezionati, la prima parte è acqua ghiacciata; vedi, quelle che sembrano macchie, sono catene montuose e quel movimento sulla terza sezione è la forza di gravità che mantiene in movimento il fuoco del cratere che esiste all’interno di esso, questa è la polarità A, l’altro è la polarità B. Quest’ultimo contiene nel suo sottosuolo del gas e una forte energia, l’uno non potrebbe esistere senza l’altro… Questi due pianeti saranno visibili molto presto…”

Il 26 agosto 2006 è stata diffusa dalla stampa la scoperta relativa a due misteriosi oggetti celesti nei termini seguenti. “Gli esperti dell'osservatorio europeo australe (E.S.O.), che si trova in Cile, hanno scoperto due corpi distanti quattrocento anni luce dalla Terra, che ruotano attorno a sé stessi, vagando liberamente per lo spazio. “Ognuno dei due oggetti viene attratto dalla forza di gravità dell'altro, hanno spiegato gli autori della scoperta, Roy Jayawardhana dell'Università di Toronto e il collega Valentin Ivanov, che lavorano presso l'E.S.O. La "strana coppia", che è separata da una distanza sei volte superiore a quella esistente tra il Sole e Plutone, sta attirando l'attenzione degli esperti, visto che, per ora, rappresentano un enigma. La loro esistenza è, infatti, una sfida alle teorie in vigore sulla formazione dei pianeti e delle stelle, precisa Jayawardhana. Finora era stata scoperta solo una dozzina di questi oggetti astrali, chiamati "planemos", che viaggiano insieme nello spazio”.

Le informazioni astronomiche di Neuronice collimano con la successiva scoperta.

Già nel 2001 la Morganti aveva preannunziato l’individuazione di nuovi pianeti simili a Gaia.

Tale ragguaglio è stato confermato all’inizio del 2006 dalla stampa. “Una rete di telescopi tra Francia, Gran Bretagna, Polonia, Danimarca e Germania ha permesso di scoprire all'esterno del sistema solare il pianeta più simile alla Terra sino ad oggi mai osservato. Allo sguardo del profano, le similitudini tra il nostro habitat ed OGLE-2005-BLG-390Lb (così hanno battezzato gli astronomi il "nuovo arrivato") appaiono scarse, essendo il pianeta piccolo e ghiacciato, ma, secondo i cosmologi, la scoperta segna un importante passo in avanti nella ricerca di corpi celesti in grado di ospitare la vita… OGLE-2005-BLG-390Lb si trova alla distanza di circa 20.000 anni luce dalla Terra, non lontano dal centro della Via Lattea, e ruota intorno ad una stella cinque volte più piccola del Sole. La sua massa è cinque volte e mezzo superiore a quella della Terra e si trova molto distante dalla sua stella (due volte e mezzo più lontano rispetto alla distanza che separa la Terra dal Sole). Si tratta anche del pianeta più piccolo e freddo finora scoperto fuori dal sistema solare. Quasi certamente, secondo gli astronomi, la sua superficie rocciosa è sepolta sotto un oceano ghiacciato. La temperatura sarebbe, infatti, pari a 220 gradi sotto lo zero, troppo bassa perché sul pianeta possa esserci acqua allo stato liquido. Molto probabilmente ha anche una sottile atmosfera, proprio come la Terra”.

(1) Neuronice è un extraterrestre del pianeta Zeta.


Fonti:
M. Morganti, Gli strumenti dell'energia primaria, 2001
Id., Le sezioni binarie del settimo parallelo, 2006

Nanotecnologie, Morgellons, scie chimiche: una cosa sola

I due filmati che vi propongo, mostrano gli agghiaccianti esperimenti che hanno portato alla creazione di un agente patogeno umano altamente resistente e contagioso (Il frutto della ricombinazione genetica di diversi parassiti). Il microorganismo è il risultato di un modello sintetico (nanotecnologico) ed è un prodotto di ricerca "proteomic" e "genomic". Il patogeno, come evidenziato nei video 1 e 2, viene diffuso per via aerea ed è altamente contagioso. Quale mezzo migliore dell'operazione SCIE CHIMICHE, per diffondere il morbo? Voglio ricordare che la sindrome di Morgellons è comparsa nelle aree sottoposte ad aerosol. Si vedano, a tal proposito, gli articoli pubblicati in precedenza sul blog Scie Chimiche (Chemtrails).

In definitiva, si tratta di un prodotto di laboratorio con una vasta gamma di impieghi, principalmente militari.

Nei sintomi descritti dalle vittime aggredite dall'agente patogeno artificiale, si nota un perfetto parallelismo con quelli mostrati dai pazienti affetti dal morbo di Morgellons. Particolare interessante... il parassita predilige i follicoli piliferi.


Filmato 1



Filmato 2



Fonte: Scie Chimiche (Chemtrails)

Senza faccia

Non mi dolgo di aver fatto del bene. Mi dolgo di aver concesso credito.

Media

La verità non è mai quella che ci mostrano. Essa è sempre occultata sotto una vergognosa valanga di menzogne, spacciate per notizie.

venerdì, agosto 25, 2006

Falsi Rapimenti Alieni

Pur non condividendo in toto le affermazioni riportate, riteniamo utile che esse vengano conosciute per una maggior comprensione del fenomeno.

Falsi Rapimenti Alieni eseguiti da operatori Paramilitari del Governo Ombra
[Shadow Government Para-Military Operatives (MILABS)] - Traduzione di Maurizio Cavallo
di Richard Boylan, Ph.D.


Dovrebbe essere evidenziato che tutti i rapporti spacciati al pubblico come esempi di "comportamenti negativi alieni" sono in realtà operazioni segrete di guerra psicologica eseguite da terrestri appartenenti a servizi segreti militari deviati. Tali gruppi rapiscono i civili senza autorizzazione o giustificazione legale. Inoltre usano droghe sui rapiti (spesso persone che hanno subito esperienze vere di rapimento) e deliberatamente minacciano, interrogano, e praticano violenza di gruppo sui civili rapiti. Usano tecniche di lavaggio del cervello per far dimenticare ai rapiti il coinvolgimento militare in queste azioni, e contemporaneamente attraverso l'ipnosi impiantano nel soggetto falsi ricordi su queste orribili esperienze facendole passare per rapimenti alieni.
Il Consigliere per gli Osservatori ha diffuso l'informazione che il Governo Ombra (Cabala) si è appropriato di avanzate tecnologie per la falsificazione delle immagini e le utilizza per tali vili operazioni (falsi rapimenti alieni).

Originariamente, i militari americani svilupparono tecnologie avanzate per la proiezione olografica in grado di creare immagini tridimensionali identiche alla realtà, come per esempio file di soldati che avanzano verso la battaglia. Tali immagini sono molto realistiche, non come quei risibili ologrammi visti nei primi film di Star Wars, che emettevano una tenue luce bianco / bluastra. Questa nuova tecnologia avanzata permette ai militari di creare finti battaglioni in marcia, per Saddam Hussein o chiunque altro, al fine di far sprecare le forze al nemico in risposta agli ologrammi, mentre le vere truppe USA conducono battaglie altrove. Fedele al suo stile ambiguo, la Cabala lascia che i contribuenti americani paghino le enormi spese per il DARPA (Defense Advanced Research Projects Agency) e per il Dipartimento della Difesa in modo da permettergli di sviluppare questa esotica , segreta tecnologia di guerra…

La Cabala ha applicato questa tecnologia a diversi oscuri propositi conducendo operazioni di guerra psicologica su civili ignari, proiettando una falsa visita extraterrestre tridimensionale molto realistica. L'immagine può essere mischiata con proiezioni mentali psicotroniche nelle menti delle vittime, indotte a pensare che gli extraterrestri stiano comunicando con loro. Questa visita è scorrettamente utilizzata per dare alla vittima messaggi minacciosi. La Cabala può addirittura proiettare alla persona false onde generatrici di emozioni in modo da far credere che gli extraterrestri emettano vibrazioni fredde e minacciose.

Se servisse una esperienza ancora più terrificante, la Cabala può rendere la vittima incosciente attraverso l'uso di gas psicotronici, soporiferi, etc…. Poi operatori speciali invadono la camera da letto della vittima, la trascinano a bordo di uno degli elicotteri antigravità Shark di tipo XH-75D Stealth, la trasportano velocemente in una struttura sicura (normalmente sotterranea) dove essa potrà essere interrogata, immobilizzata, terrorizzata, drogata e ipnoticamente programmata a credere che la sua vicenda sia frutto di un rapimento alieno. Infine la vittima viene riportata a casa in modo che passi l'effetto delle droghe soporifere: ecco, un'altra persona che crederà di essere stata vittima di un rapimento alieno e andrà in giro a spargere la voce di quanto loro siano cattivi e terribili. Questi nuovi "agenti" inconsapevoli della propaganda negativa non costano nulla alla Cabala e possono fuorviare il pubblico per anni.

Per un impatto ulteriore, nei loro MILABS, gli operatori usano tecnologie avanzate per sollevare le persone e portarle all'interno di silenziosi e fluttuanti elicotteri antigravità mascherati da UFO, trasportandole in installazioni mimetizzate da basi aliene, così che le vittime confuse imputino agli "alieni" i rapimenti e gli abusi perpetrati dalla Cabala.

In altre operazioni, oltre questa tecnologia adoperano laser portatili per sollevare animali domestici, espiantare i loro organi e gettarli sui pascoli per creare la falsa impressione che "alieni malvagi" siano coinvolti in "mutilazioni di animali".

La Cabala sta lavorando ad un ulteriore perfezionamento di questa tecnologia olografica. Ciò coinvolge non solo le proiezioni tridimensionali di alto livello, ma anche la stimolazione di particelle nell'area dell'immagine per dare peso e sostanza all'immagine proiettata. E' una tecnologia estremamente complessa, e la Cabala è attualmente bloccata in questa fase dello sviluppo, e sta cercando di capire il da farsi. Essa ha un ulteriore obiettivo. Da rivelazioni fatte dallo scienziato missilistico Werner Von Braun in tarda età, sembra che la Cabala desideri creare finte immagini olografiche tridimensionali di navi spaziali aliene le quali siano solide a sufficienza per comparire sui radar e sembrare reali in maniera convincente. Von Braun indica che il piano è di inscenare una finta invasione aliena. Ciò indubbiamente coinvolgerebbe miriadi di finti UFO nel cielo, potenzialmente dotati di raggi di energia distruttiva per colpire obiettivi terrestri. Queste esplosioni di energia saranno di fatto originate da sistemi di armi offensive piazzate in orbita, che la Cabala controllerà.

Sembra che essa possa cercare di imitare e usare impropriamente tecnologie dei Visitatori Stellari. Il Consigliere per gli Osservatori sostiene che alcune delle astronavi delle Nazioni Stellari utilizzano una forma molto più avanzata di tecnologia per creare false immagini di UFO, le quali respingono i missili lanciati dai Militari o dalle Unità della Cabala. Mentre il missile è diretto verso l'UFO olografico la nave spaziale reale può rendersi invisibile e fuggire...

Bisogna tener presente che i Visitatori Stellari utilizzano queste olografie solo in caso di difesa, se attaccati. Ciò in evidente contrasto con la Cabala, che usa la sua primitiva versione di questa tecnologia in modo offensivo, per creare paura, menzogne, terribili incidenti, vittime reali di falsi MILABS, ed eventualmente finte invasioni aliene.
L'obiettivo finale della Cabala è di mettere la Terra sotto legge marziale con gli operatori della Cabala che guadagnano potere in quanto unici possibili salvatori dell'Umanità, una volta che avranno mostrato le loro armi avanzate ad energia. Questi sistemi di armamenti sono costruiti retroingegnerizzando tecnologie scientifiche non offensive dei Visitatori Stellari, rubate dai Laboratori Governativi e sviluppate nei laboratori della Cabala.

Naturalmente persino questi avanzati sistemi di armamenti potrebbero essere neutralizzati dai veri Visitatori Stellari che non hanno intenzione di invadere la Terra avendo vegliato su di noi con benigna attenzione da prima del nostro sviluppo come specie intelligente.
Voi siete esortati a divulgare il fatto di stare attenti alle ambiguità e alle perfidie della Cabala, che inoltre minaccia di avviare l'Umanità verso il panico e l'isterismo così che possa essere manipolata...

Fonte :
http://www.drboylan.com/

giovedì, agosto 24, 2006

La rabbia ed il dolore

Per quanto, a freddo, possa procurarci disagio, dolore, disappunto, incorrere nella perdita del controllo è inevitabile, poiché è parte integrante del codice genetico umano. E' vano quindi ogni tentativo che possa spingere nella direzione opposta. Siamo destinati ad essere nel contempo vittime ed artefici della sofferenza che questo sentimento cagiona, a noi ed agli altri.

martedì, agosto 22, 2006

Forum attaccato! Ora di nuovo On-Line

Come immaginavo fosse. Il server che ospita il forum di sciechimiche.org era stato violato, inserendovi un redirect, tramite un piccolo file ad-hoc, ad una finta pagina del gestore. Avendo finalmente avuto la possibilità di accedere al server FTP direttamente, ho capito il trucco ed ora il forum di è di nuovo raggiungibile. E' comunque d'obbligo cambiare gestore, al fine di appoggiarsi ad un provider più sicuro, quindi, sono nel frattempo, prevedibili nuovi attacchi informatici.

Ciò detto, è evidente che il nostro lavoro sta sortendo i suoi frutti, se è vero come è vero che si ingegnano per tapparci la bocca. Esorto tutti gli iscritti a tenerne conto.

:: STRAKER ::

giovedì, agosto 17, 2006

lunedì, agosto 14, 2006

Uomini e caporali

Al mondo esistono due tipologie di uomini. Alla prima appartengono coloro che tentano di costruire... di lasciare almeno qualche cosa di valido, perlomeno nelle intenzioni. Alla seconda appartengono coloro che vivono con il solo scopo ultimo di demolire. Meglio se il loro obbiettivo è costituito dalla prima tipologia or ora descritta.

Dedicato a molti

Il successo ed il potere sono inversamente proporzionali alle capacità ed alla rettitudine degli individui.

sabato, agosto 12, 2006

Sogni

Nei meandri della mente umana si nasconde la verità a noi stessi negata, i sogni ne rappresentano l’arcano.

giovedì, agosto 10, 2006

Cani sciolti

Quando si decise che l'homo sapiens sarebbe dovuto essere il solo colonizzatore del pianeta terra, non si tenne in considerazione che esso si sarebbe comportato come un cane rabbioso lasciato libero di uccidere. L'uomo è fra tutti, l'animale più pericoloso.

lunedì, agosto 07, 2006

A proposito di "Grande Fratello"...

E' alquanto amaro dover constatare che, se chiedi ad un giovane che cosa sia "Il grande fratello", costui ti risponderà: "La trasmissione televisiva!" E' inutile e vano commentare una tale "idiota" risposta, mentre è d'uopo un'irrevocabile scomunica nei confronti dei media e della scuola, che tutto fanno, fuorché creare cultura.

Il diavolo

Il diavolo è incline a legiferare.

venerdì, agosto 04, 2006

Della morte e dell'amore

Vi sarà capitato, una volta nella vita, di sentirvi porre la domanda: “Hai paura della morte?”. Se non avete mai avuto occasione di pensarci, è ora di farlo. Senza esitazione, penso che chiunque risponda affermativamente.

Generalmente, si teme ciò che non si conosce e, di certo, la signora con la falce non fa parte delle cose che ci è dato conoscere. Personalmente non ritengo che la morte debba far paura. Perché dovrebbe? Se morire significa dover lasciare le cose e le persone alle quali si è legati, beh… allora posso essere d’accordo con chi non vorrebbe mai lasciare questa valle di lacrime, ma non penso che si tema la morte per questo motivo. In effetti, sembra che, coloro che amano di più la vita, abbiano più occasioni per morire. Fateci caso. Avete mai visto dipartire prima dei suoi giorni qualcuno che, poiché anima malevola e crudele, sia nei confronti degli altri, sia, di conseguenza, nei confronti di se stessa, abbia incontrato prematuramente la signora con la falce? Tali individui vivono a lungo! Non è forse una punizione nei loro confronti? Stessa sorte tocca a coloro che non temono il fatale incontro e che a lungo dovranno attendere. Al contrario, non si contano le innumerevoli "vite spezzate" (dal nostro punto di vista) tra coloro che amavano ciò che facevano, amavano gli altri e, magari, erano ancora nel fiore dei loro anni. Il pensiero va a coloro che, nel dolore impotente e stupìto, rimangono depauperati della vicinanza del caro estinto.

La morte è sempre originale ed imprevedibile. Arriva quando vuole, senza avvertire ed è questo che a tanti fa venire i brividi. Non se ne vuole nemmeno parlare. Se sapessimo quando ci aspetta il momento, forse non vivremmo tranquilli, ma di certo non ne saremmo così terrorizzati. Personalmente, sono stato sfiorato dalla morte almeno quattro volte, ma la cosa non mi ha mai turbato più di tanto. Ricordo che l’unico pensiero che ogni volta mi è balenato è che non potevo andarmene, perché la mia presenza era ancora necessaria a qualcuno. Vivere o morire, odiare o amare. Se la morte non ci vuole, è forse perché non ci ama? O è l’esatto contrario? Quale logica imperscrutabile è ad essa legata? Non è forse questo il suo fascino?

Da quando esiste l’universo, ogni creatura vivente e non, attraversa un ciclo che si è ripetuto miliardi di volte: nascita, fase di crescita, fase di declino, morte. Come possiamo immaginare di sfuggire a questa ruota della fortuna? E’ il tempo, il nostro nemico... semmai. La morte è solo il punto di arrivo… per poi ricominciare, all’infinito.

In fondo, pensateci, la morte è solo un passaggio in un’altra dimensione e non è poi così drammatico passare a miglior vita. Piuttosto, auguriamoci che il preludio alla fine (?) non sia doloroso e lungo. La morte è la nostra ultima corteggiatrice e… una corte, non va mai rifiutata.

**Straker**
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...