venerdì, giugno 29, 2007

Cospirazionismo: una leggenda metropolitana? (articolo di C. Malanga)

Recentemente il vulcanico Malanga ha pubblicato un nuovo articolo intitolato Cospirazionismo: una leggenda metropolitana? Premesso che non amo per nulla il termine forviante ed inappropriato "cospirazionismo", non incluso neppure nei vocabolari, per ragioni da chi scrive già chiarite, il testo del chimico toscano è un valido contributo all'interpretazione di molte dinamiche storiche.

La storia, osserva Malanga, è scritta dai potenti e dai loro portavoce, come la cronaca: risulta allora sospetto che si sia assunto l'onere di avallare la menzognera versione di stato sul 9 11 qualcuno legato al sito istituzionale dell'aeronautica militare, così, come - aggiungo - è assai sospetto che il compito di "confutare" la realtà delle scie chimiche sia stato affidato agli zelanti piloti di MD-80. Tutti costoro hanno reagito come colui al quale viene mostrata la corda in casa dell'impiccato.

Correttamente l'autore, col suo piglio scanzonato e provocatorio, riconduce a complotti e trame molti eventi cruciali anche del passato. La spiegazione è, in fondo, semplice: il potere per perpetuarsi e consolidarsi, ha bisogno di mentire e di ingannare. Gli stati allora agiscono contro i cittadini? La risposta è . Possono quindi compiacersi gli storici veri (storia significa "indagine", anche se oggi la storia è diventata un'accozzaglia di bugie o un coacervo di dati eruditi) ed i ricercatori indipendenti, poiché le loro asserzioni sono condivise e sostenute da uno scienziato coraggioso come Malanga, del quale si devono riconoscere la serietà nella ricerca e l'apertura mentale, anche qualora non si condividano le sue teorie e conclusioni.

E' naturale che, all'interno dello studio di Malanga, il cui contenuto ho un po' semplificato, è affrontato anche il tema delle chemtrails, a proposito delle quali il ricercatore così si esprime: "Qualcuno afferma che il fenomeno noto come scie chimiche sia frutto di strane operazioni governative che introducono componenti chimici per rendere cretini gli esseri umani". Be', qui vorrei dissentire. Gli esseri umani sono già quasi tutti cretini: non occorrono le scie per renderli tali.



Leggi qui l'articolo.

Fonte: Scie chimiche (Chemtrails)

lunedì, giugno 25, 2007

Disclosure Project, le testimonianze: Carol Rosin

Carol Rosin è stata il primo manager donna delle Industrie Fairchild e portavoce per Wernher Von Braun negli ultimi anni di vita. Ha fondato l'Istituto per la Sicurezza e Cooperazione nello Spazio Esterno a Washington e ha testimoniato di fronte al Congresso in piu occasioni in merito agli armamenti per lo Spazio.

Von Braun rivelò alla Dr. Rosin l'esistenza di un piano per giustificare la spesa per questi armamenti spaziali organizzando una finta minaccia aliena. Era inoltre presente alle riunioni nel `70 quando il piano d'azione per la guerra del golfo degli anni `90 fu progettato.

Altro estratto video interessante. Il 9 maggio 2001 (si noti la data al di sopra di ogni sospetto) Carol Rosin testimonia in relazione ai metodi adottati dai governi da decenni, pianificando una politica del terrore attraverso la costruzione a tavolino di una rosa di pericoli da comtrastare: prima il blocco sovietico, poi il terrorismo islamico, quindi gli asteroidi ed infine gli extraterrestri ("The last card") e, come possiamo constatare dagli eventi occorsi, sta andando proprio cosi. Il futuro dell'umanità viene deciso con decenni di anticipo ed il tutto senza che i popoli se ne avvedano. Cadranno ancora nella trappola? Temo di sì.


Fonti:

altrogiornale.org
topsecrettestimony.com
disclosureproject.org


Asymmetric Core Lines Aerosol Dissipation

Fasi di dissolvimento scie chimiche asimmetriche

Dalla sequenza fotografica è evidente che vengono irrorate sostanze diverse per ogni distributore/ala. In ogni caso è confutata l'ipotesi "contrails", in quanto le scie di condensa dovrebbero essere uguali da entrambi i lati ed inoltre dovrebbero avere tempi di dissipazione pressoché identici.

Il filmato.


venerdì, giugno 22, 2007

Le scie chimiche contengono sostanze tossiche (articolo di G. Szymanski tradotto da Zret)

Risultati di laboratorio mostrano che le scie chimiche contengono sostanze tossiche irrorate in tutto il mondo dal Vaticano legato al Nuovo ordine mondiale

Stando a quanto appurato dai ricercatori, il vostro governo è responsabile: voi state respirando sei (6) batteri, incluso quello dell’antrace e quello della polmonite, nove composti chimici tra cui l’acelticoline cloride e ventisei metalli compresi arsenico, oro, piombo, mercurio, argento, uranio e zinco.

I cieli sopra Boulder (Colorado) non sono diversi da quelli della maggior parte delle altre parti del mondo, tramati da reticoli di scie chimiche che rapidamente si trasformano in nuvole artificiali da cui ricadono sostanze tossiche. Alle pendici delle magnifiche Montagne rocciose quasi ogni giorno si possono vedere degli aeroplani bianchi che irrorano sostanze tossiche, come segno di un programma ideato nell’ambito del Nuovo ordine mondiale volto alla riduzione della popolazione.

Tuttavia la cosa triste è che la maggior parte delle persone non ha sentore che i Gesuiti, legati al Nuovo ordine mondiale, hanno intenzione di ridurre la popolazione del pianeta di due terzi, essendo le chemtrails solo una delle sinistre trame per distruggere le nazioni.

Infatti, quando la gente guarda in alto, la maggior parte pensa che quelle bianche strisce siano scarichi degli aerei (e scie di condensazione, n.d.t.). E’ una spiegazione idiota per il popolo statunitense che ha subìto il lavaggio del cervello e che nutre ancora troppa fiducia nel suo governo del Male, ormai fuori controllo.

In un messaggio mandato al sito Arctic Beacon, ecco che cosa un lettore con preparazione scientifica, riporta di aver trovato.

“Ora state respirando etilene dibromide, nanoparticelle di alluminio e bario, fibre polimeriche contenenti materiali bioattivi non identificati. Le persone non sono state avvisate e consultate, ma sono certamente vulnerabili a queste operazioni.

Sono stati individuati, in campioni d’aria, componenti biologici tra i quali muffe modificate geneticamente, globuli di sangue essiccato e ceppi anomali di batteri.

Benvenuti nel "nuovo mondo" dei cieli di bario tossico, del controllo meteorologico, del controllo mentale attraverso l’uso delle scie chimiche associate alle frequenze elettromagnetiche generate da H.A.A.R.P. La nostra salute è sotto attacco, come evidenziato dal numero dei casi, cresciuto in modo esponenziale, di tumori del polmone, di asma e di patologie dell’apparato respiratorio.

L’ambiente ed il clima sono sotto un attacco che si traduce in lampi anomali, in bizzarrie meteorologiche, nel 20 per cento di luce solare in meno che raggiunge la superficie terrestre, nell’allarmante e quasi totale collasso di alcuni ecosistemi marini della costa occidentale (del Nord America, n.d.t.) e nella creazione dei più potenti uragani che si ricordino. I nostri cieli sono offuscati sempre più da nuvole artificiali contenenti bario, alluminio, etilene dibromide. Sia nell’atmosfera sia negli oceani questo particolato è una minaccia per la salute di ogni essere vivente. La mia salute e quella dei miei familiari è già stata drasticamente compromessa. Esiste una censura totale per opera dei media main-stream sicché l’unico modo per svegliare il mondo è dire la verità”.


Leggi qui l'articolo in inglese.

Fonte: Scie chimiche (Chemtrails)

mercoledì, giugno 20, 2007

Attacco false flag al G8?

Giovedì 14 giugno 2007
tratto da http://freebooter.da.r

La notizia che riportiamo è l'ennesima prova che gli attacchi terroristici, sempre esecrati dai governi, sono ideati e purtroppo spesso perpetrati dai servizi di "intelligence". Si pensi anche a tutti gli squadroni della morte che operano in Iraq, dietro i quali si nascondono agenti occidentali o candidati manciuriani. Provaci ancora, Sam? Meglio di no, anche perché molti hanno ormai subodorato l'inganno, avendo più volte notato terroristi "arabi" dai lineamenti europei... Bush all'indomani del 9 11, ammonì: "O con noi o con i terroristi". Di grazia, qualcuno potrebbe spiegarci qual è la differenza?

La scorsa settimana la polizia tedesca ha impedito quello che, con ogni probabilità, è stato un tentativo per opera di agenti americani di compiere un attentato false flag al G8, recentemente tenutosi in Germania a Heiligendamm.

Giovedì 7 giugno 2007 la Deutsche Press-Agentur e l'Agenzia Giornalistica Italia hanno riportato che la polizia tedesca aveva sorpreso degli uomini dei servizi di sicurezza statunitensi che cercavano di portare di nascosto ("mettere alla prova i controlli", secondo loro) esplosivo al plastico C4 oltre un checkpoint a Heiligendamm dove aveva luogo il G8.

Dopo che i congegni di analisi hanno individuato la valigetta contenente l'esplosivo, hanno precisato le agenzie, gli agenti USA, vestiti in abiti civili, sono stati immediatamente identificati.

La polizia tedesca si è rifiutata di commentare il fatto.

E' sempre così, dal momento che l'unica eccezione si verificò quando, il 19 settembre 2005, militari delle forze speciali britanniche, SAS, erano stati scoperti mentre, travestiti da arabi, stavano cercando di piazzare un'autobomba nel mercato di Bassora, in Iraq.

Donald RumsfeldE' comunque la prima volta che delle agenzie di stampa occidentali riportano il fallimento di una operazione camuffata ("operazione false flag") in Europa.

Il 7 luglio 2005, all'epoca dell'apertura del summit del G8 in Gran Bretagna, un attentato a Londra provocò 56 morti e più di 700 feriti. L'agenda del summit venne modificata, i principali argomenti furono abbandonati per discutere della lotta contro il "terrorismo internazionale".

Come illustrato da molti, i terroristi avevano introdotto gli esplosivi (C4 secondo il capo dell'antiterrorismo francese) nello stesso identico modo, cioè sotto la copertura di un'esercitazione antiterrorismo.

D'altra parte, la polizia tedesca identifica la protesta ed il dissenso con il terrorismo poiché, il 13 giugno, appena quattro giorni dopo la fine del G8, ha condotto nuove incursioni contro 11 immobili sedi di organizzazioni di sinistra ed anarchiche ad Amburgo e nello Schleswig-Holstein per il "sospetto di terrorismo".

G8: sicurezza alla prova, agenti USA tentano di passare con C4

(AGI) - Heiligendamm (Germania), 7 giu.

Gli uomini della sicurezza americana hanno messo alla prova i controlli attorno al vertice del G8. Secondo quanto riferito da fonti tedesche, alcuni agenti Usa in borghese hanno tentato di introdurre dell’eplosivo al plastico C4 da un varco di accesso all’area di Heiligendamm. L’esplosivo, nascosto in una valigetta a bordo di un’auto, e’ stato localizzato dai macchinari e a quel punto gli uomini della security americana si sono qualificati.

Deutsche Press-Agentur
http://www.eux.tv/article.aspx?articleId=9424
http://www.rainews24.it/stampa.asp?newsid=70767

Attivissimo: il buco nero dell'ignoranza


"Paolo Attivissimo (York, 28 settembre 1963) è uno scrittore, giornalista e divulgatore informatico italiano. Si occupa di traduzioni tecnico-scientifiche dall'italiano all'inglese e viceversa. Dal 1980 al 1990 ha lavorato come DJ nelle emittenti Pavia Radio City e Radio Luna Pavia per poi passare a World Music Radio (in quest'ultima con lo pseudonimo di John Sinclair). Successivamente si è trasferito in Lussemburgo e poi in Gran Bretagna." Dal 1997 al 2001 ha curato una rubrica settimanale d'informatica sulla Gazzetta dello Sport. Impiegato per vario tempo alla "Top One UK Ltd" (Macchinari per macinare le cose)... (...)

Paolo Attivissimo si occupa "seriamente" di scie chimiche... definendoci "svitati sciachimisti".

* * *

Questa è la sua email: topone@pobox.com

* * *

... Ma degustiamo alcuni esempi della sua saggezza nonché competenza...

Citazione:

(...) Avrei fatto un'eccezione se fossero stati neonazisti, sciachimisti o scientologi, pero'...
# Scritto da Paolo Attivissimo : 25/11/06 23:59

Per favore, Paolo, illumina la mia ignoranza: che cosa sono gli sciachimisti?

Ciao da M. M.
# Scritto da M. M. : 27/11/06 21:01

Sono i seguaci delle teorie delle scie chimiche che gli aerei lascerebbero in cielo. Le scie di condensazione, dicono questi svitati, non sono condensazione, ma sostanze chimiche irrorate da aerei militari "travestiti" (sic!) da aerei di linea, allo scopo... be', guarda, a me vien troppo da ridere e non voglio toglierti il divertimento. Googla "scie chimiche"
# Scritto da Paolo Attivissimo : 27/11/06 21:34


*****************

Un brevetto Hughs del 1991 conferma che il particolato per la schermatura solare può essere diffuso attraverso i motori degli aviogetti.

Un manuale di scienze, ora in uso nelle scuole pubbliche, discute il progetto di schermatura, mostrando un grande jet di colore rosso arancio con la seguente didascalia "I motori degli aviogetti potrebbero usare un carburante cui sono addizionate particelle nanometriche (di alluminio -- ndr) per creare uno schermo solare". Il logo sull'aeroplano dice "Particolato aereo".

Il chimico dottor R. Michael Castle ha studiato i polimeri atmosferici per anni. Egli ha trovato che contengono materiali bioattivi che possono causare "serie lesioni della pelle e malattie quando assorbiti attraverso la pelle" (46). Egli ha identificato polimeri microscopici contenenti funghi modificati geneticamente, con l'introduzione di virus. Egli sostiene che milioni di spore modificate geneticamente, che secernono una potente micotossina, sono parte dell'aria che respiriamo (47). Soffrite di allergie?

Secondo il professor Michael Chossudovsky dell'università di Ottawa, il sistema H.A.A.R.P., che si trova in Alaska come parte di un'iniziativa strategica di difesa, è un potente mezzo per la modificazione delle condizioni atmosferiche e del clima. Frutto di una collaborazione tra la marina e l'aviazione degli Stati Uniti, le antenne di HAARP bombardano e riscaldano la ionosfera, generando frequenze elettromagnetiche che rimbalzano sulla terra, penetrando ogni creatura vivente ed ogni oggetto inorganico.

Approfondisci qui.

martedì, giugno 19, 2007

Micoplasma: l'agente patogeno di collegamento nelle affezioni neurosistemiche (articolo del Dr Donald W. Scott - ultima parte)

Tests diagnostici e terapia

Il micoplasma è talmente minuscolo che le normali analisi del sangue e dei tessuti non ne rivelano la presenza in quanto fonte di varie malattie. Il medico potrebbe diagnosticare il morbo di Alzheimer o la sindrome da affaticamento cronico, senza, però, scoprire la vera causa della patologia. Il micoplasma non poteva essere individuato sino a 30 anni fa, allorquando fu elaborato il test di reazione a catena di polimerasi (PCR), col quale viene usato un campione di sangue e sottoposto ad una particolare procedura che consente di comprendere se, a monte di quel particolare micoplasma, si trova la Brucella o un altro agente patogeno.

Nelle persone affette da Alzheimer, fibrosi mialgica, sclerosi multipla, encefalomielite mialgica, i globuli rossi non hanno la normale forma a ciambella e non sono compressi attraverso i capillari, ma sono dilatati come krapfen. I globuli rossi si ingrossano perché l’unico modo in cui il micoplasma può esistere è quello di assumere dalla cellula ospite steroli pre-formati. Il colesterolo che proviene dagli steroli conferisce ai globuli rossi flessibilità. Se il micoplasma preleva il colesterolo, il globulo rosso si dilata e non passa: il paziente allora comincia ad accusare dolori, mentre cervello, cuore, stomaco etc. sono danneggiati per lo scarso afflusso di ossigeno. Il micoplasma penetra nell’encefalo causando la sclerosi multipla, nell’intestino dove provoca il morbo di Chron etc.

Si può anche eseguire un altro test diagnostico, l’ECG Holger di 24 ore. Gli elettrocardiogrammi indicano che, nei pazienti colpiti da sindrome da affaticamento cronico, il battito è irregolare. Nell’arco di 24 ore le pulsazioni diventano frenetiche: infatti i muscoli del ventricolo sinistro presentano lesioni ed è per questo che, all’inizio, vengono diagnosticati problemi cardiaci alle persone colpite dalle patologie in esame.

Si può anche compiere un test volumetrico del sangue. Ogni essere umano ha bisogno di una certa percentuale di sangue commisurata al suo peso corporeo e si è osservato che le persone affette da queste malattie non dispongono del normale volume di sangue di cui hanno bisogno i loro organismi per funzionare in modo appropriato. È stata registrata nei pazienti una diminuzione della quantità di sangue compresa tra il 7 ed il 50 per cento!

Eliminare il danno

L’organismo elimina il danno da sé: le lesioni agli organi tendono a guarire, grazie ad una costante rigenerazione cellulare, ma il micoplasma si trasferisce in altre cellule. Nelle prime fasi della malattia, la dossiciclina può invertire il processo. La dossiciclina è un antibiotico batteriostatico: ferma la proliferazione del micoplasma per un periodo piuttosto lungo, consentendo al sistema immunitario di prendere il sopravvento sull’agente patogeno. Il professor Garth Nicholson, accademico ed esperto di micoplasmi è impegnato in un programma di ricerca sul micoplasma, finanziato dall’esercito statunitense e diretto dal Dr Charles Engel del NIH. Tale programma prende in esame 450 veterani della Guerra del Golfo (la prima, ndr), in quanto alcuni riscontri suggeriscono che la Sindrome della guerra del Golfo è un’altra malattia (o insieme di malattie), indotta dal micoplasma.

A proposito dell’autore:

Il dottor Donald W. Scott è un docente universitario in pensione. Attualmente è presidente della Common cause medical research foundation, un’associazione senza fini di lucro e dedita alla ricerca sulle malattie degenerative del sistema nervoso. Scott è anche Professore aggiunto presso l’Istituto di Medicina molecolare. organismo che cura e pubblica il Journal of degenerative diseases. Negli ultimi anni il Dr Scott ha condotto ricerche sulle patologie degenerative neurosistemiche ed ha redatto molti articoli sul rapporto tra queste ultime ed il micoplasma fermentans. Le sue ricerche si basano su solidi riscontri diagnostici e terapeutici nonché su documenti governativi.

Nota. Nel rinnovare i miei ringraziamenti al gentilissimo Dottor Ginatta, cui si deve il prezioso materiale da cui è stata tratta questa serie di articoli, preannuncio che, quanto prima, sarà pubblicato un altro testo sui possibili rimedi da adottare contro le orribili malattie studiate dal Dottor Scott. Invitiamo, infine, nell’interesse dei pazienti, a diffondere il più possibile ed in ogni modo (pubblicazione su siti, stampe….) questa ricerca, eventualmente raggruppando le varie parti che la compongono. E’ opportuno citare la fonte e non alterare il testo.



Leggi qui la quinta parte.

domenica, giugno 17, 2007

Identified 2 (Identificato)

Identified 2 (Identificato)


Il tanker con le strane appendici alariSiamo purtroppo ormai abituati a vederci passare sulle teste gli avvoltoi della morte. Questa mattina, a Sanremo, è stato perpetrato un attacco in grande stile. Decine di aerei sono passati quasi contemporaneamente, disegnando le solite griglie nel cielo azzurro, sino a quando lo hanno coperto completamente con uno strato omogeneo di nubi artificiali (caldo?). Ho trasferito su hard disk uno dei primi aerei ripresi che, tra l'altro, percorreva una rotta nuova (come gli altri...).

Dettaglio della sezione sub-alare nonché dello stabilizzatore supplementareA prima vista, sembra essere un velivolo della famiglia degli MD-80 o, perlomeno, ha le sue caratteristiche (due motori posti sulla fusoliera appena dietro le ali). Confrontandolo con l'MD-80, si nota comunque subito che questo tanker ha i propulsori molto più avanti, ma in ogni caso, la sostanza non cambia. Non interessa, a questo punto, capire di che aereo si tratti, visto che saltano subito agli occhi alcuni elementi che prescindono dalle specifiche di qualsiasi modello di aereo commerciale.

Le scie sono tre anziché dueIl tanker chimico evidenzia, infatti, tre appendici sub-alari che non hanno forma e dimensioni (oltre che la sporgenza) tipiche degli stabilizzatori posti sotto le ali dei velivoli moderni. Inoltre queste strane appendici sono in numero di tre (3): due sotto l'ala di destra ed una sola (1) sotto l'ala di sinistra. Questo è ben evidente in tutti i fotogrammi del filmato. Non esiste velivolo che possa essere realizzato con un numero dispari di stabilizzatori.

Si noti il flusso aerodinamicoInoltre, verso la sezione di coda e sul lato destro, è osservabile una sorta di ala verticale. Suppongo sia uno dei due stabilizzatori verticali (visibile) sul tipo di quelli montati dal Boeing 747 modificato che serve per il trasporto degli Shuttle.

Perché montare un profilo alare stabilizzatore così grande su un aereo per il trasporto passeggeri? E', invece, più probabile che questo sia stato installato per dare stabilità ulteriore ad un aeroplano sovraccarico di sostanze da irrorare e non progettato per questi scopi.

Dall'analisi dei fotogrammi delle scie emesse (di tipo non persistente), si ha conferma delle impressioni avute osservando la struttura sub-alare del tanker: infatti le scie, pur essendo i motori in numero di due, sono TRE!

Per i dettagli, si faccia riferimento alle immagini i cui link sono qui di seguito riportati.

Elaborazione sequenza scie chimiche:
http://img511.imageshack.us/img511/3467/cor3yt0.jpg

Tanker:
http://img511.imageshack.us/img511/3467/cor3yt0.jpg


venerdì, giugno 15, 2007

La tecnica del Dottor Jho


Quando cominciai a verificare la concretezza dei casi di abduction in Italia, cercai anche di accumulare prove oggettive della realtà di un fenomeno che si presentava come estremamente elusivo nei confronti dell’osservazione.
Da una parte c’era la soggettività di chi raccontava ed evocava i suoi ricordi, dall’altra la mancanza di “prove oggettive”.

La presenza di cicatrici sul corpo dei rapiti o di impianti, di probabile natura aliena, nel corpo di questi poveri malcapitati, poteva fornire dati tali da tagliare la testa al toro, cioè capaci, una volta per tutte, di dimostrare la realtà del fenomeno in questione. Allora ero agli inizi della mia ricerca e pensavo, ingenuamente, che bastasse portare una prova concreta alla comunità scientifica per farla automaticamente accettare da essa.

Non sapevo ancora che la comunità scientifica non esisteva e non mi ero ancora accorto che il periodo degli scienziati era come quello dei miracoli: passato! Comunque in quell’ottica feci alcune indagini che partivano, come sempre, dalle “rivelazioni” degli addotti, le quali, successivamente, venivano controllate attraverso analisi di tipo medico.
Partendo da alcune osservazioni condotte, in America, da Bud Hopkins, sembrava di poter dedurre che gli alieni utilizzavano una strana tecnica chirurgica e, con una specie di “bisturi di luce”, introducevano qualcosa nel naso dell’addotto durante il rapimento.
In effetti tutti gli addotti da me conosciuti in Italia soffrono spesso, ma non sempre, di perdite di sangue dal naso, da una sola narice, di solito la destra.

Durante questa strana operazione, infatti, il medico alieno abraderebbe il tessuto parenchimatico della cavità nasale, provocando una specie di fragilità capillare che può essere la causa di queste perdite di sangue. Successivamente Hopkins ed io potemmo constatare, attraverso la Tomografia Assiale Computerizzata, la presenza, nell’ipofisi, di un granellino scuro di circa tre millimetri, che alcuni addotti avevano… da sempre.

Non si trattava di un tumore, poiché questo è di solito molto più grosso, quando viene scoperto, ed appare comunque di colore più chiaro, come si può vedere in questa radiografia.

Il soggetto addotto raccontava, sotto ipnosi, che un “Grigio”, cioè uno di quegli esserini piccoli, alti un metro e venti, con quattro dita negli arti superiori, una delle quali opponibile, puntava una strana pistola, che sembrava quasi ad aria compressa, nella narice del soggetto. Poi sembrava prendere la mira per sparare qualcosa, guardando in uno schermo posto, a volte, dietro la testa dell’addotto, che era sempre sdraiato su di una specie di lettino. A volte lo schermo era ben visibile ed era posto di lato al soggetto che subiva questa strana operazione. Alcuni addotti raccontavano anche di aver visto la figura di un cranio nello schermo, ma nessuno lo correlava al proprio.
In altre parole, nessuno degli addotti aveva mai pensato che ciò che si vedeva nello schermo fosse la sua testa. Comunque, quando il Grigio aveva ben bene preso la mira con questa strana pistola, sparava qualcosa nel naso del povero malcapitato, che sentiva un dolore acutissimo, lancinante, nel cervello, proprio tra l’occhio destro e la parte superiore del naso, con l’immediata conseguenza della perdita dei sensi.

Durante l’ipnosi i soggetti che avrebbero subito questa esperienza cominciano a respirare molto male, come se avessero il naso occupato da qualcosa e dicono di sentire il sapore del sangue in gola. Aumenta, a quel punto, la frequenza di inghiottimento ed il soggetto comincia ad imitare, mimando con la propria gestualità, una scena come se avesse qualcosa di schifoso in bocca: “…è una strana pappetta gelatinosa, fredda, che entra in gola… mi dicono di star buono, che fra un po’ non sentirò più niente…”. A volte uno degli inservienti alieni fa inghiottire al soggetto anche una specie di pillola molto amara, dicendogli che dopo si sentirà meglio. I primi racconti di questo tipo risalgono addirittura al secondo addotto preso in esame in Italia (da me), quindi a molti anni fa, quando ancora non sapevo niente sulle tecniche operatorie nasali non invasive.

Ed ecco arrivare dalla Cina il dottor Jho, del Center for Minimally Invasive Neurosurgery Department of Neurosurgery, University of Pittsburgh. Come si può notare, la tecnica non invasiva di questo chirurgo è in grado di operare sulla pineale senza aprire il cranio, bensì passando attraverso l’osso sfenoide, che viene praticamente sfondato in una piccola zona.

Il problema nacque quando scoprii che, con questo metodo, si poteva non solo togliere qualcosa dal cervello del paziente, ma introdurre anche qualcosa a livello dell’ipofisi.

L’apparecchio che serviva per mettere questo qualcosa era una strana pistolina a pressione, praticamente identica a quella che veniva descritta dagli addotti. Ma ancor più interessante era il fatto che ciò che veniva ficcato, attraverso il naso, nel cervello erano dei componenti elettronici in grado di monitorare, attraverso sedici microantenne, l’intera attività del cervello umano. Ed ecco come questa “brainradio” è fatta: la si vede riprodotta nella foto.

Le “cose” che venivano ficcate nel cervello attraverso il naso erano dei componenti elettronici, in grado di monitorare, attraverso sedici microantenne, l’intera attività del cervello umano.

Attraverso un sistema di reti a “ponti caldi”, collegati con i satelliti artificiali, con questo aggeggino possiamo essere monitorati in tutte le parti del mondo. Sì, perché l’aggeggino, che non è più grande di due millimetri e mezzo circa, funziona come un “trasponder” e riceve corrente elettrica praticamente via radio. Ciò vuol dire che non ha bisogno di alimentazione e che è praticamente eterno.
Ma le scoperte non finivano qui. Era già strano che gli addotti, non avendo mai sentito parlare di “chirurgia transfenoidale”, descrivessero perfettamente, già più di dieci anni fa, le tecniche impiegate. Era altresì interessante scoprire che questi addotti avevano anche il microchip nel cranio. Era però assai strano che le tecniche descritte in ipnosi dagli addotti, ed ascrivibili agli alieni, fossero da pochi anni di dominio dei cosiddetti Terrestri.

Era terrificante il fatto che alcuni esseri umani fossero stati impiantati per essere controllati dagli alieni… lo sapevo da tempo; ma anche da chi ci governa… questo proprio non me lo aspettavo!

Come faccio a dirlo? Semplice: andate a leggervi i brevetti, i famosi “patent” americani, sulle nuove invenzioni per il controllo della personalità attraverso i trasponder cerebrali.

Scoprirete, attraverso la consultazione di questi “patent”, come si può alterare la coscienza umana, come si possono far vedere e sentire cose che non ci sono, come si possono alterare la percezione, i ricordi, le sensazioni sessuali, come si può far dormire, sognare, come si può eliminare un soggetto tramite infarto al miocardio, il tutto via radio.

US PATENT - 4,717,343
METHOD OF CHANGING A PERSON’S BEHAVIOR

A method of conditioning a person’s unconscious mind in order to effect a desired change in the person’s behavior which does not require the services of a trained therapist. Instead the person to be treated views a program of video pictures appearing on a screen. The program as viewed by the person’s unconscious mind acts to condition the person’s thought patterns in a manner which alters that person’s behavior in a positive way.
SOURCE: Judy Wall, Mike Coyle and Jan Wiesemann. Paranoia Magazine Issue 24 Fall 2000 -Article -’Technology to Your Mind’ - By Judy Wall

US PATENT - 5,270,800
SUBLIMINAL MESSAGE GENERATOR

A combined subliminal and supraliminal message generator for use with a television receiver permits complete control of subliminal messages and their manner of presentation. A video synchronization detector enables a video display generator to generate a video message signal corresponding to a received alphanumeric text message in synchronism with a received television signal. A video mixer selects either the received video signal or the video message signal for output. The messages produced by the video message generator are user selectable via a keyboard input. A message memory stores a plurality of alphanumeric text messages specified by user commands for use as subliminal messages. This message memory preferably includes a read only memory storing predetermined sets of alphanumeric text messages directed to differing topics. The sets of predetermined alphanumeric text messages preferably include several positive affirmations directed to the left brain and an equal number of positive affirmations directed to the right brain that are alternately presented subliminally. The left brain messages are presented in a linear text mode, while the right brain messages are presented in a three dimensional perspective mode. The user can control the length and spacing of the subliminal presentations to accommodate differing conscious thresholds. Alternative embodiments include a combined cable television converter and subliminal message generator, a combine television receiver and subliminal message generator and a computer capable of presenting subliminal messages.
SOURCE: Judy Wall, Mike Coyle and Jan Wiesemann. Paranoia Magazine Issue 24 Fall
2000 -Article -’Technology to Your Mind’ - By Judy Wall

US PATENT - 5,123,899
METHOD AND SYSTEM FOR ALTERING CONSCIOUSNESS

A system for altering the states of human consciousness involves the simultaneous application of multiple stimuli, preferable sounds, having differing frequencies and wave forms. The relationship between the frequencies of the several stimuli is exhibited by the
equation g = s.sup.n/4 .multidot.f where: f = frequency of one stimulus; g = frequency of the other stimuli of stimulus; and n = a positive or negative integer which is different for each other stimulus.

US PATENT - 4,877,027
HEARING SYSTEM

Sound is induced in the head of a person by radiating the head with microwaves in the range of 100 megahertz to 10,000 megahertz that are modulated with a particular waveform. The waveform consists of frequency modulated bursts. Each burst is made up of ten to twenty uniformly spaced pulses grouped tightly together. The burst width is between 500 nanoseconds and 100 microseconds. The pulse width is in the range of 10 nanoseconds to 1 microsecond. The bursts are frequency modulated by the audio input to create the sensation of hearing in the person whose head is irradiated.

US PATENT - 6,011,991
COMMUNICATION SYSTEM AND METHOD INCLUDING BRAIN WAVE ANALYSIS AND/OR USE OF BRAIN ACTIVITY

A system and method for enabling human beings to communicate by way of their monitored brain activity. The brain activity of an individual is monitored and transmitted to a remote location (e.g. by satellite). At the remote location, the monitored brain activity is compared with pre-recorded normalized brain activity curves, waveforms, or patterns to determine if a match or substantial match is found. If such a match is found, then the computer at the remote location determines that the individual was attempting to communicate the word, phrase, or thought corresponding to the matched stored normalized signal.

US PATENT - 4,858,612
HEARING DEVICE

A method and apparatus for simulation of hearing in mammals by introduction of a plurality of microwaves into the region of the auditory cortex is shown and described. A microphone is used to transform sound signals into electrical signals which are in turn analyzed and processed to provide controls for generating a plurality of microwave signals at different frequencies. The multifrequency microwaves are then applied to the brain in the region of the auditory cortex. By this method sounds are perceived by the mammal which are representative of the original sound received by the microphone.

US PATENT - 3,951,134
APPARATUS AND METHOD FOR REMOTELY MONITORING AND ALTERING BRAIN WAVES

Apparatus for and method of sensing brain waves at a position remote from a subject whereby electromagnetic signals of different frequencies are simultaneously transmitted to the brain of the subject in which the signals interfere with one another to yield a waveform which is modulated by the subject’s brain waves. The interference waveform which is representative of the brain wave activity is re-transmitted by the brain to a receiver where it is demodulated and amplified. The demodulated waveform is then displayed for visual viewing and routed to a computer for further processing and analysis. The demodulated waveform also can be used to produce a compensating signal which is transmitted back to the brain to effect a desired change in electrical activity therein.

US PATENT - 5,159,703
SILENT SUBLIMINAL PRESENTATION SYSTEM

A silent communications system in which nonaural carriers, in the very low or very high audio frequency range or in the adjacent ultrasonic frequency spectrum, are amplitude or frequency modulated with the desired intelligence and propagated acoustically or
vibrationally, for inducement into the brain, typically through the use of loudspeakers, earphones or piezoelectric transducers.

US PATENT - 5,507,291
METHOD AND AN ASSOCIATED APPARATUS FOR REMOTELY DETERMINING INFORMATION AS TO A PERSON’S EMOTIONAL STATE

In a method for remotely determining information relating to a person’s emotional state, an waveform energy having a predetermined frequency and a predetermined intensity is generated and wirelessly transmitted towards a remotely located subject. Waveform energy emitted from the subject is detected and automatically analyzed to derive information relating to the individual’s emotional state. Physiological or physical parameters of blood pressure, pulse rate, pupil size, respiration rate and perspiration level are measured and compared with reference values to provide information utilizable in evaluating interviewee’s responses or possibly criminal intent in security sensitive areas.

US PATENT - 5,629,678
PERSONAL TRACKING AND RECOVERY SYSTEM

Apparatus for tracking and recovering humans utilizes an implantable transceiver incorporating a power supply and actuation system allowing the unit to remain implanted and functional for years without maintenance. The implanted transmitter may be remotely actuated, or actuated by the implantee. Power for the remote-activated receiver is generated electromechanically through the movement of body muscle. The device is small enough to be implanted in a child, facilitating use as a safeguard against kidnapping, and has a transmission range which also makes it suitable for wilderness sporting activities. A novel biological monitoring feature allows the device to be used to facilitate prompt medical dispatch in the event of heart attack or similar medical emergency. A novel sensation-feedback feature allows the implantee to control and actuate the device with certainty.

US PATENT - 5,539,705
ULTRASONIC SPEECH TRANSLATOR AND COMMUNICATIONS SYSTEM

A wireless communication system undetectable by radio frequency methods for converting audio signals, including human voice, to electronic signals in the ultrasonic frequency range, transmitting the ultrasonic signal by way of acoustical pressure waves across a
carrier medium, including gases, liquids, or solids, and reconverting the ultrasonic acoustical pressure waves back to the original audio signal. The ultrasonic speech translator and communication system (20) includes an ultrasonic transmitting device (100)
and an ultrasonic receiving device (200). The ultrasonic transmitting device (100) accepts as input (115) an audio signal such as human voice input from a microphone (114) or tape deck.

US PATENT - 5,760,692
INTRA-ORAL TRACKING DEVICE

An intra-oral tracking device adapted for use in association with a tooth having a buccal surface and a lingual surface, the apparatus comprises a tooth mounting member having an inner surface and an outer surface, the inner surface including adhesive material.

US PATENT - 5,868,100
FENCELESS ANIMAL CONTROL SYSTEM USING GPS LOCATION INFORMATION

A fenceless animal confinement system comprising portable units attached to the animal and including means for receiving GPS signals and for providing stimulation to the animal.
The GPS signals are processed to provide location information which is compared to the desired boundary parameters. If the animal has moved outside the desired area, the stimulation means is activated. The signal processing circuitry may be included either
within the portable unit or within a separate fixed station.

US PATENT - 5,905,461
GLOBAL POSITIONING SATELLITE TRACKING DEVICE

A global positioning and tracking system for locating one of a person and item of property.
The global positioning and tracking system comprises at least one tracking device for connection to the one of the person and item of property including a processing device for determining a location of the tracking device and generating a position signal and a
transmitter for transmitting said position signal.

US PATENT - 5,935,054
MAGNETIC EXCITATION OF SENSORY RESONANCES

The invention pertains to influencing the nervous system of a subject by a weak externally applied magnetic field with a frequency near 1/2 Hz. In a range of amplitudes, such fields can excite the 1/2 sensory resonance, which is the physiological effect involved in “rocking the baby”.

US PATENT - 5,952,600
ENGINE DISABLING WEAPON

A non-lethal weapon for disabling an engine such as that of a fleeing car by means of a high voltage discharge that perturbs or destroys the electrical circuits.

US PATENT - 6,006,188
SPEECH SIGNAL PROCESSING FOR DETERMINING PSYCHOLOGICAL OR PHYSIOLOGICAL CHARACTERISTICS USING A KNOWLEDGE BASE

A speech-based system for assessing the psychological, physiological, or other characteristics of a test subject is described. The system includes a knowledge base that stores one or more speech models, where each speech model corresponds to a characteristic of a group of reference subjects. Signal processing circuitry, which may be implemented in hardware, software and/or firmware, compares the test speech parameters of a test subject with the speech models. In one embodiment, each speech model is represented by a statistical time-ordered series of frequency representations of the speech of the reference subjects. The speech model is independent of a priori knowledge of style parameters associated with the voice or speech. The system includes speech parameterization circuitry for generating the test parameters in response to the test subject’s speech. This circuitry includes speech acquisition circuitry, which may be located remotely from the knowledge base. The system further includes output circuitry for outputting at least one indicator of a characteristic in response to the comparison performed by the signal processing circuitry. The characteristic may be time-varying, in which case the output circuitry outputs the characteristic in a time-varying manner. The output circuitry also may output a ranking of each output characteristic. In one embodiment, one or more characteristics may indicate the degree of sincerity of the test subject, where the degree of sincerity may vary with time. The system may also be employed to determine the effectiveness of treatment for a psychological or physiological disorder by comparing psychological or physiological characteristics, respectively, before and after treatment.

US PATENT - 6,014,080
BODY WORN ACTIVE AND PASSIVE TRACKING DEVICE

Tamper resistant body-worn tracking device to be worn by offenders or potential victims for use in a wireless communication system receiving signals from a global positioning system (GPS). The tracking device directly communicates spacial coordinates to multiple remote sites. The tracking device is an enclosed case worn on a limb of a person. The case contains a battery, a signaling device, and a circuit board containing a field programmable gate array, a wireless data modem, a conventional GPS receiver, and a matched filtering GPS receiver.

US PATENT - 6,017,302
SUBLIMINAL ACOUSTIC MANIPULATION OF NERVOUS SYSTEMS

IIn human subjects, sensory resonances can be excited by subliminal atmospheric acoustic pulses that are tuned to the resonance frequency. The 1/2 Hz sensory resonance affects the autonomic nervous system and may cause relaxation, drowsiness, or sexual excitement, depending on the precise acoustic frequency near 1/2 Hz used. The effects of the 2.5 Hz resonance include slowing of certain cortical processes, sleepiness, and disorientation. For these effects to occur, the acoustic intensity must lie in a certain deeply subliminal range. Suitable apparatus consists of a portable battery-powered source of weak subaudio acoustic radiation. The method and apparatus can be used by the general public as an aid to relaxation, sleep, or sexual arousal, and clinically for the control and perhaps treatment of insomnia, tremors, epileptic seizures, and anxiety disorders. There is further application as a nonlethal weapon that can be used in law enforcement standoff situations, for causing drowsiness and disorientation in targeted subjects. It is then preferable to use venting acoustic monopoles in the form of a device that inhales and exhales air with subaudio frequency.

US PATENT - 6,051,594
METHODS AND FORMULATIONS FOR MODULATING THE HUMAN SEXUAL RESPONSE

The invention is directed to improved methods for modulating the human sexual response by orally administering a formulation of the vasodilator phentolamine to the blood circulation and thereby modulating the sexual response on demand.

US PATENT - 6,052,336
APPARATUS AND METHOD OF BROADCASTING AUDIBLE SOUND USING ULTRASONIC SOUND AS A CARRIER

An ultrasonic sound source broadcasts an ultrasonic signal which is amplitude and/or frequency modulated with an information input signal originating from an information input source. If the signals are amplitude modulated, a square root function of the information input signal is produced prior to modulation. The modulated signal, which may be amplified, is then broadcast via a projector unit, whereupon an individual or group of individuals located in the broadcast region detect the audible sound.

L’ultimo nato di questi microchip si chiama “Angelo Blu” e la ditta americana costruttrice lo reclamizza dicendo che sarebbe opportuno che in tutti i bambini del mondo fossero impiantati fin dalla nascita questi aggeggi, per questioni di sicurezza…


Di chi? Mi chiedo io? Mi chiedo anche: da dove viene tutta questa tecnologia che i terrestri conoscono, ma che gli addotti descrivevano più di dieci anni fa?
Come è stata appresa questa serie di tecniche e, soprattutto, da chi e dove?
Vi ricordo che sembra proprio che gli impianti trovati addosso agli addotti abbiano percentuale isotopica diversa da quella terrestre, quindi non venite a dirmi che gli alieni non ci sono e sono i cattivi del “governo ombra mondiale”, attraverso un’operazione di “Mind Control”, ad applicare i trasponder nasali. Ditemi piuttosto che, come sosteneva il colonnello Corso, queste tecniche sono un frutto della retroingegneria applicata allo studio delle presenze aliene sul nostro pianeta ed alla decifrazione delle loro tecnologie, ditemi che i nostri governanti vogliono utilizzarle per farci stare sempre più buoni, calmi, stabili e farci “scegliere” sempre quello che vogliono loro, farci comprare e consumare quello che vogliono loro e farci dormire quando vogliono loro, farci fare l’amore se vogliono loro, scongiurando i cambiamenti dovuti alla normale evoluzione del pensiero umano. Ma quale evoluzione, quale pensiero? Il nostro od il loro?

Due insegnamenti si possono trarre da tutta questa vicenda. Il primo è che tutto ciò prova ancora di più che il fenomeno abduction è totalmente reale ed il secondo è che non dobbiamo difenderci solo dall’intervento alieno sul pianeta, ma anche dall’intervento di chi è potente e, per non mollare il potere, si sta preparando per governare, in futuro, su di una moltitudine di zombie.
E quegli zombie dovremmo essere noi!

Articolo scritto da Corrado Malanga (documento originale).
Fonti: gruppo Stargate Toscana
e roswell.it

giovedì, giugno 14, 2007

Il Progetto RFMP

Anche per la stesura di questo articolo, ringrazio il gentilissimo Dottor Ginatta, di cui ho riportato tra virgolette un illuminante passaggio, tratto da un suo studio, risalente all'ormai lontano 2002, ma ancora attuale.

Sempre più spesso vengono segnalati elicotteri neri privi di contrassegni che evoluiscono sopra i centri abitati anche a quote relativamente basse. Questi velivoli sono molto simili a quelli avvistati in concomitanza con episodi di misteriose mutilazioni animali, frequenti soprattutto nelle sterminate praterie del Middle West, negli Stati Uniti. Gli elicotteri, dotati di strani congegni, sono osservati soprattutto dopo massicce irrorazioni chimiche.

Molti si chiedono quali possano essere i motivi di questi voli, in aree in cui non erano mai stati avvistati elicotteri militari. Compiendo ricerche nell’ambito della questione relativa alle scie chimiche, i cui scopi sono molteplici, essendo le chemtrails un’arma polivalente, crediamo di poter spiegare almeno una delle ragioni per cui questi aeromobili sorvolano spesso le zone urbane e rurali.

Esiste un progetto della Marina militare statunitense denominato RFMP, “ossia Pianificatore delle frequenze radio di missione. RFMP è il nome di sistema dato ad un gruppo di programmi informatici. Uno dei sottoprogrammi, nell’ambito di tale sistema, è il VRTPE che consente di osservare su un monitor il campo di battaglia in una configurazione tridimensionale. Il sistema RFMP dipende dai satelliti per ricavare e caricare le immagini del terreno di combattimento, per poi combinarle con l’immagine ripresa a terra, producendo così rappresentazioni tridimensionali. Il sistema RFMP funziona adeguatamente solo sull’acqua e lungo le linee di costa, ma non sulle masse terrestri, perché il radar per operare al meglio, ha bisogno di condizioni atmosferiche particolari. I militari hanno risolto questo problema, impiegando squadriglie di aerei che rilasciano nell’atmosfera una miscela di sali di bario, così da creare un canale per le frequenze radio. Ciò produce un ambiente adatto alla trasmissione di onde radio per il sistema RFMP/VTRPE. Questa tecnologia è stata usata dalla Marina statunitense sia in Arabia Saudita sia in Iraq.”

Sembra quindi di poter concludere che gli elicotteri, attraverso dispositivi ad hoc, riprendono e registrano immagini tridimensionali del territorio. Tracciano mappe di aree, nel quadro di simulazioni belliche, in vista di futuri conflitti? Pare di sì. Vengono realizzate raffigurazioni tridimensionali delle regioni in cui precdentemente sono stati sparsi i sali di bario. Tali regioni appartengono al Nord America, all’Europa, all’Australia, all’Asia…: non vorremmo neanche prendere in considerazione l’agghiacciante ipotesi di un teatro bellico mondiale…


Fonti:

T. Bosco, Veleno dai cieli, 2001, articolo contenuto all’interno della rivista Nexus
G. Ginatta, Quelle misteriose scie nel cielo, 2002
W. Thomas, Chemtrails confirmed, 2007

mercoledì, giugno 13, 2007

Corridoio di salita

Domenica 10 giugno 2007

Sorvolo di avvicinamento alla quota idonea per l'irrorazione. Direzione Ovest / Est

Dopo pochi minuti, il tanker, volando a quota leggermente più alta ed in direzione opposta, apre le valvole e comincia ad emettere copiose scie chimiche.


Corridoio di salita

Aggiungi al profilo personale | Altri video

martedì, giugno 12, 2007

Identificato un corpo misterioso nel sistema solare?

E' passata quasi completamente inosservata un'agenzia di stampa dell'ANSA relativa all'identificazione di un oggetto misterioso nel sistema solare. Se non si tratta di una notizia falsa, corredata da una fotografia realizzata tramite la computergrafica o per mezzo di qualche diavoleria tecnologica, l'immagine potrebbe riprendere un pianeta o comunque un corpo celeste di notevoli dimensioni... Nibiru?

sabato, giugno 09, 2007

L'ARPA Piemonte "ammette" l'esistenza delle scie chimiche!

L'ARPA Piemonte, interpellata da un cittadino in merito alla precipitazione di una sostanza giallastra rinvenuta sulle auto ed in merito alla questione delle scie rilasciate da aerei privi di contrassegni, ammette, in un documento di risposta, l'esistenza del problema con le seguenti parole...

Il Dott. *** mi ha inoltrato la richiesta di informazioni da lei pervenuta relativamente al fenomeno del 25 maggio di precipitazioni che hanno lasciato le automobili ricoperte di polvere gialla.

In effetti, l'analisi di un campione probabilmente avrebbe permesso di risolvere il dubbio sulla natura e composizione di tale polvere, tuttavia l'attività analitica dell'ARPA è strutturata su analisi di routine con metodiche standardizzate previste dai compiti istituzionali dell'ARPA.

Non abbiamo avuto altre segnalazioni di percezione di presenza di zolfo (come lei indica per l'odore) durante il fenomeno da lei segnalato e rimaniamo convinti che probabilmente si trattasse di polline. Per cui concordo nel poter considerare "la questione zolfo chiusa". Presso il Dipartimento ARPA di Torino mi occupo del monitoraggio della Qualità dell'aria ed il controllo è focalizzato sui parametri previsti dalla normativa vigente, i cui dati possono essere consultati e scaricati presso il seguente indirizzo...

http://www.sistemapiemonte.it/ambiente/srqa/

I dati vengono aggiornati quotidianamente per i campionatori automatici, e appena disponibili quelli relativi alle polveri.

Mentre nel link seguente vi è un resoconto aggiornato annualmente della Qualità dell'aria a Torino e Provincia

http://www.provincia.torino.it/ambiente/inquinamento/eventi/sguardo

Le segnalo, comunque, che oltre ad i parametri previsti dalla normativa che potrà trovare nei siti indicati, da quest'anno è iniziata la determinazione di solfati, nitrati, cloruri e ammonio su particolato PM10 e su deposizioni umide, quindi avremo informazioni anche su questi composti che ci permetteranno di valutare l'entità dei composti dello zolfo presenti nell'aria.

Per quanto riguarda il fenomeno delle "scie chimiche" conosciamo il problema, tuttavia l'ARPA è un organo tecnico che misura e fornisce i dati ambientali, ma non è deputato a prendere decisioni di tipo politico o strategico.

Colgo l'occasione per porgerle distinti saluti.
Dott.ssa***
ARPA - SC06 Dipartimento Provinciale della Provincia di Torino
SS 06.02 - Attività Istituzionali di Produzione - Qualità dell'Aria

Si tratta di un'ammissione obliqua ed un po' ambigua, ma è pur sempre una dichiarazione in cui l'ARPA riconosce che sostanze chimiche sono irrorate nell'atmosfera, pur nascondendosi poi dietro il dito della non competenza ad agire.

Dopo che la dichiarazione dell'ARPA viene diffusa sulla Rete, un responsabile dell'Agenzia, su pressioni di un disinformatore ben informato e che opera in azioni di censura, in collaborazione con altri agenti, fa dietro front, smentendo le precedenti asserzioni della sua collega nel modo seguente, con la classica foglia di fico:

In riferimento alla risposta fornita alla richiesta pervenuta all'URP in data 26 maggio 2007 relativamente ad un fenomeno di "inquinamento da zolfo" nella città di Torino, si segnala una fuorviante interpretazione di una frase riportata nella risposta, in quanto con il termine “scie chimiche” ci si riferiva ai normali gas derivanti dalla combustione dei normali propellenti degli aerei civili che naturalmente sono composti "chimici" (ossidi di azoto, ossidi di zolfo, idrocarburi...) e che in effetti a seconda della temperatura degli stessi e dell'atmosfera e della velocità, possono condensarsi nell'atmosfera, determinando delle scie bianche visibili, ma non ci si riferiva a ipotesi di natura diversa di cui non siamo a conoscenza. Si richiede pertanto di rendere pubblica tale precisazione sul forum.

Si richiede inoltre di richiedere al forum di cancellare le indicazioni del nome cognome e indirizzo mail del funzionario ARPA riportato sul forum, in quanto viola quanto previsto dal decreto sulla tutela della privacy che era riportato in calce alla mail di risposta e che si riporta di seguito. Pertanto si DIFFIDA chiunque dal continuare a diffondere tali dati personali (nome cognome e indirizzo mail)

Il Direttore del Dipartimento Arpa di Torino
Dott. ***

Troppo tardi! Ormai il vaso di Pandora è stato scoperchiato: per l'ennesima volta un ente ufficiale è costretto a riconoscere, sebbene in modo indiretto, che si sta perpetrando, nella totale impunità degli avvelenatori e nell'indifferenza o collusione delle istituzioni, un genocidio. I contribuenti sono tartassati per mantenere con lauti stipendi, questa legione di parassiti, di codardi che violano la Costituzione e le leggi della repubblica, mentre la magistratura, le forze dell’”ordine”, i ministeri teoricamente preposti alla tutela della salute ed alla protezione dell’ambiente, continuano, con il loro silenzio e la loro inettitudine, a rendersi complici di imperdonabili scelleratezze per le quali un giorno dovranno pagare lo scotto. Si noti come la dottoressa della prima missiva parli di "questioni politiche e strategiche". Ora... si parla di "questioni politiche e strategiche" relativamente ad innocue scie di condensa? Bugiardi! Ormai la frittata l'avete fatta!

mercoledì, giugno 06, 2007

Scie chimiche intermittenti (by Tanker enemy)

Da qualche mese ormai, sempre più spesso si assiste ad alcuni cambiamenti nel modus operandi dei piloti chimici: sono percorse nuove rotte, i passaggi sono più frequenti, si susseguono i voli notturni a bassissima quota, le sostanze irrorate sono di diversa consistenza e durata. Le perniciose irrorazioni continuano quindi giorno e notte, sempre più intense, ma forse per dissimulare la presenza delle scie, di cui sempre più persone cominciano ad accorgersi, notando il loro carattere anomalo, i piloti ricorrono a rilasci intermittenti, aprendo e chiudendo le valvole di erogazione.

Così si notano strisce interrotte che, ad un occhio disattento ed inesperto, possono sembrare, dopo qualche minuto, delle nuvole naturali, a pecorelle. Ci chiediamo se questa bieca strategia risponda, invece, ad altri scopi inerenti alla missione di avvelenamento della biosfera. Ci sembra, però, che le chemtrails discontinue consuonino con un fine di camuffamento: infatti esse, poco dopo essere state rilasciate dagli aerei della morte, già appaiono come formazioni simili a batuffoli che si possono confondere con innocue nuvolette. E' ovvio comunque che tali scie non sono per nulla innocue, anzi! Fa pensare il fatto che le irrorazioni comincino in prossimità dei centri abitati e si interrompano, generalmente, non appena i tankers se ne allontanano.

Infine è evidente che gli artefici dell'infame operazione sono consapevoli di quanto tale attività sia clandestina e dannosa, se cercano in ogni modo, di mascherarla.

Morse chemtrails

Aggiungi al profilo personale Altri video
Morse chemtrails (Two) Infrared

Aggiungi al profilo personale | Altri video

lunedì, giugno 04, 2007

Rai e censura (di Capitano Nemo)

E' di qualche giorno fa la scoperta dell'acqua calda: a quanto pare, nella RAI è sempre stata presente una struttura segreta con diritto di censura delle notizie che possano recare danno all'integrità dello stato. Paradossalmente, una struttura privata (che è costretta dunque a generare un enorme volume di introiti) può essere più imparziale poichè sfruttando sapientemente gli "scandali" può avere un seguito maggiore.

Al di là delle disquisizioni di natura commerciale, però, l'esistenza di un organismo di questo tipo getta un'ombra oscura sull'informazione. In primo luogo, grazie a questa consapevolezza anche determinate azioni già intraprese dall'ente televisivo (
mi viene in mente la censura dell'argomento scie chimiche) acquistano importanza.

Non si tratta più di folli teorie secondo le quali i "cospirazionisti" accusano l'ente di censurare l'argomento perchè scomodo, ma della reale opera di sabotaggio mediatico che questi venduti hanno perpetrato per chissà quanti anni (e che continuano a fare). Altro punto molto importante è che dovendo censurare scomode informazioni, l'organo preposto a questa funzione non può che assumere "ufficialità": non è quindi giustificabile con l'azione di un gruppo isolato di persone ma lo stato è realmente implicato nell'opera di censura.

Viene ora automatico come anche questa notizia non sia mai passata per i cosiddetti canali ufficiali. Così la televisione, moderna incarnazione del Minculpop di orwelliana memoria, produce disinformazione e contribuisce all'istupidimento progressivo della popolazione. So già che la mia voce rimarrà inascoltata dalla massa, non potendo passare dentro a quella vuota scatola ipnotizzatrice, ma sarebbe bello che finalmente qualcuno cominciasse a capire che non tutto ciò che gli viene detto è la Verità. Rinnovo dunque il mio invito a non fermarsi mai alle apparenze: spesso basta poco per capire che ciò che si è visto è una menzogna.

Ed ora vi saluto tutti, uomini liberi della terra
Vostro

Capitano Nemo

domenica, giugno 03, 2007

Qualcosa vi sta facendo ammalare! (articolo di June Stephansen, tradotto da Sonia ed adattato da Zret)

Anche per questo breve, ma importante articolo, ringrazio il gentilissimo Dottor Gianni Ginatta. Spero che tale testo abbia la più vasta diffusione.

Qualcosa vi sta facendo ammalare: i dottori non comprendono che cosa avete. Qualcuno ha attacchi di emicrania, fitte al nervo trigemino, dolori alle giunture, crisi depressive. Questi, per lo più, sono i sintomi della fibromialgia e della sindrome da affaticamento cronico.

La maggior parte di questi sintomi è dovuta ai micoplasmi rilasciati nell'aria con appositi aerei. Questi micoplasmi sono attivati nell'organismo umano da additivi, da dolcificanti artificiali, da conservanti contenuti nel cibo inscatolato e surgelato. Evitate perciò dolciumi, patatine, merendine confezionate e privilegiate, se possibile, alimenti naturali, biologici.

La principale causa della fibromialgia è da ricercare nella criminale irrorazione chimica decisa e voluta da quasi tutti i governi del mondo: di solito questa patologia insorge quando vengono somministrate la vitamina B2 o B12 che "svegliano" il patogeno latente. La maggioranza delle persone, infatti, ha nel suo organismo da due ad otto micoplasmi quiescenti che rimangono appunto inattivi, se non sono "destati" dall'assunzione di elementi di sintesi. Negli animali le patologie correlate ai micoplasmi insorgono di solito quando viene inoculato un vaccino.

Purtroppo anche alcuni tipi di tumore sono provocati dai micoplasmi diffusi con le chemtrails. Anche la terapia ormonale sostitutiva basata sulla somministrazione di estrogeno sintetico alle donne, nel periodo del climaterio, come pure l'estrogeno della pillola anticoncezionale possono essere responsabili di neoplasie al seno, del cancro uterino e del tumore delle ovaie. L'ormone sintetico è l'elemento scatenante per il patogeno.

Occorre quindi migliorare la dieta ed evitare di assumere farmaci più dannosi alla salute che inutili. Infine è fondamentale evitare l'esposizione alle sostanze chimiche e biologiche rilasciate nell'atmosfera durante le operazioni di aerosol.

sabato, giugno 02, 2007

Nuove armi per il vecchio continente

Continuano i passaggi di tankers chimici a bassa quota, mentre si è intensificata la presenza (in zone non militari) di aerei Lockheed Martin/Alenia C27J Spartan (la versione più piccola del C-130) ed elicotteri Agusta Bell 212, che di solito, seguono di pochi minuti i voli di irrorazione. Questa attività frenetica ha sicuramente attinenza con sperimentazioni militari su nuove armi basate sulle microonde. Abbiamo un'inquietante conferma dall'inchiesta svolta dai giornalisti di RAINews24. L'inchiesta fotografa l'Europa (e l'Italia) alle prese con le nuove armi a microonde. E' una fotografia che vede il vecchio continente seguire la sciagurata strada intrapresa dagli Stati Uniti.

Sono molte le società europee che studiano nuovi progetti di armi ad energia e che vengono coordinate dalla neonata Agenzia della Difesa europea.

La società italiana Ansaldo Ricerche - insieme con partners britannici ed olandesi - sta lavorando ad uno studio finanziato dalla Agenzia della Difesa europea per la realizzazione di una sistema di arma ad energia, in grado di lanciare un impulso di microonde che distrugge i congegni elettronici di missili alla distanza di cinquemila metri.

Esistono anche studi finanziati direttamente dal Settore ricerca del Ministero italiano della Difesa , come il cannone ad "acqua elettrificata": un cannone da usare per il controllo dell'ordine pubblico che - oltre a bagnare le persone investite dal getto di acqua - provoca una leggera scossa elettrica. Lo studio più importante è, però, quello finanziato dall'Agenzia europea, al quale lavorano insieme l'università di Pisa, l'Oto Melara e l'Ansaldo Ricerche e che riguarda gli effetti nocivi prodotti dalle microonde sulle cellule organiche. Lo studio ha già rilevato che anche solo le microonde dei telefonini possono causare piccole modifiche al genoma delle cellule umane e dovrà proseguire con un'analisi molto vasta, perché ogni frequenza produce un "effetto finestra" su particolari molecole, che varia al variare delle frequenze.

L'inchiesta analizza i rischi legati all'introduzione delle nuove armi ad energia scalare che - potendo passare dalle funzioni letali a quelle non letali - richiedono una rigida normativa di intervento.

L'indagine rileva la necessità di interlocutori istituzionali forti e non solo di strutture di promozione di sinergie imprenditoriali come quelle della neonata Agenzia della Difesa europea: esiste il rischio concreto che le decisioni su questa nuova generazione di armi vengano presi nei Consigli di Amministrazione delle società del settore e non nei Parlamenti dei paesi interessati.

di Mario Sanna, Angelo Saso, Maurizio Torrealta
si ringrazia per la collaborazione Paola Demaio
RAINEWS24

Il filmato di RAINEWS24
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...