domenica, agosto 28, 2016

Assalto al Bataclan: una simulazione e Valeria Solesin è viva



Il servizio fotografico del Bataclan si riferisce ad un'esercitazione antecedente il presunto attacco: dunque è stato veramente perpetrato un attentato? Circa gli eventi del Bataclan (13 novembre 2015) in che direzione dovrebbero indagare gli inquirenti?

Assodato il fatto incontrovertibile che uno scatto, in cui è ritratta una giovane soccorsa dai paramedici, risulta eseguito alle 20:48 del 13 novembre 2015, quando sappiamo che il supposto attacco nel teatro Bataclan si sarebbe verificato tra le 21:40 e le 21:48, mentre i primi soccorsi giungono verso le 23:00, è altresì dimostrato che nessun vero attentato è stato perpetrato in quel di Parigi il 13 novembre dello scorso anno.



Atteso che le istantanee si riferiscono ad un'esercitazione, sebbene sul sito della AP Images l'immagine sia descritta nel seguente modo: "A woman is being evacuated from the Bataclan theater after a shooting in Paris, Friday Nov. 13, 2015"; ricordato che anche alcune testate mainstream si riferiscono ad un addestramento svolto il 13 novembre, sarebbe necessario indagare seguendo precise piste e ponendosi precise domande.

1) Perché le dichiarazioni del fidanzato della Dottoressa Valeria Solesin, il Signor Andrea Ravagnani, si contraddicono palesemente? In altri casi, si sarebbe indagati per false dichiarazioni al Pubblico ministero.

2) Perché, se esiste una pur remota possibilità (usiamo un eufemismo) che Valeria Solesin è viva, sia i parenti sia la Magistratura non considerano tutti gli indizi e le segnalazioni possibili per accertare la verità?

3) Perché il sedicente zio della Dottoressa Valeria Solesin, tale Piersante Paneghel alias "Troll incatenato", reagisce in modo inconsulto ed aggressivo nei confronti di Rosario Marcianò e nei rispetti di Maurizio Costanzo che ha pubblicato una lettera a firma del Signor Dario Solesin, fratello di Valeria? La bella missiva ha forse il limite di un anomalo e ripetuto uso del presente? Per questo motivo lo zio si è scagliato contro il noto giornalista romano?



4) Perché è indagato chi non ha MAI espresso alcuna opinione (anche se l'articolo 21 della Costituzione garantirebbe la libertà d'espressione) su Valeria Solesin, ma si è limitato a fornire una ricostruzione degli eventi del Bataclan in contrasto con le versioni ufficiali, versioni che, alla luce di quanto acquisito ed acclarato, non corrispondono al vero?

5) Perché non sono compiute indagini accurate per individuare i responsabili di azioni riconducibili a simulazione di reato, depistaggio, favoreggiamento etc.?

Per ulteriori dettagli si legga qui.



Vietata la riproduzione - Tutti i diritti riservati.

Sponsorizza questo ed altri articoli con un tuo personale contributo. Aiutaci a mantenere aggiornato questo blog.

La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

1 commento:

  1. Qualcuno (i soliti noti) ha obiettato che l'orario della macchina fotografica che ha immortalato la ragazza del Bataclan (Valeria Solesin) tre (3) ore prima dell'orario dei soccorsi al teatro, è quello UTC, per cui bisognerebbe spostare l'ora (anche tenendo conto del fuso orario) di 2 ore. Siamo, però, ancora fuori orario di ben un'ora! Altri hanno ipotizzato che l'ora mostrata da AP Images è quella del fuso orario statunitense, ma anche questa spiegazione non regge, giacché questa foto, ad esempio (http://www.apimages.com/metadata/Index/France-Paris-Shooting/69337bc9123f4b6d86d60fcb36e05226/1/0), mostra "Creation Date: November 14, 2015 07:12:59 AM" ed è così descritta: "French customs control check vehicles at the France Italy border in La Turbie, southeastern France, Saturday, Nov. 14, 2015. French President Francois Hollande said more than 120 people died Friday night in shootings at Paris cafes, suicide bombings near France's national stadium and a hostage-taking slaughter inside a concert hall". Si notino inoltre le ombre lunghe, coerenti con l'orario di scatto evidenziato in pagina. Quindi questa istantanea: http://www.apimages.com/metadata/Index/France-Paris-Shooting/fbd253f4e7964a759c22c791ed3499d2/1/1, i cui dati exif denotano essere stata scattata alle 20:48 e 51 secondi, evidenzia come qui sia ritratta una ragazza, somigliantissima a Valeria Solesin, dichiarata morta, ma immortalata alle 20:48, ovvero 2 ore e 52 minuti prima dell'ingresso delle teste di cuoio nel teatro del falso assalto terroristico.
    Per quanto riguarda la stupefacente somiglianza della giovane alla "scomparsa" Valeria Solesin, ricordo che le probabilità di incontrare nel mondo un nostro sosia sono pari ad una su un miliardo. Ancora più difficile che la Solesin avesse una sua sosia nel teatro parigino in questione.

    A questo punto è chiaro che la magistratura non è incompetente e cieca, se indaga Rosario Marcianò per un fantomatico reato di diffamazione nei confronti di non si sa chi, ma è artefice di un insabbiamento!

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...